Potato Tortino with Fava Bean Puree

DSC_0351.JPG

It’s almost spring and we wanted to celebrate its arrival with one of this season’s typical ingredients: fava beans.

We got the idea of the fava beans puree from Il macco di fave, one of Sicily’s most ancient recipe, a soup made of fava beans and wild fennel. The origins of il macco dates back to 450 a.c. , to one of Aristofane’s comedies. The Greek Author described a dish made of mashed fava beans from which Hercules gained the strenght he needed to complete his 12 Labors.

Today, we will revisit the traditional recipe in a modern way… we hope you will enjoy!

DSC_0362

 

Ingredients

  • 1 pound Fava beans
  • ½ pound Yukon Potatoes
  • 1 tsp dry yeast
  • 1 tbsp rice flour
  • 1 egg yolk
  • 2 leeks
  • 1 lemon
  • Grana Padano
  • Extra Virgin Olive Oil
  • Rosemary
  • Salt
  • Pepper

Place the fava beans in a saucepan with leeks previously cut into small pieces. Add water, salt and pepper. Bring to boil and cook for 10-15 minutes. Drain the water and let them cool. Peel off the skin of the beans.

Wash the potatoes, peel them and cut them into big dices. Cook the potatoes in a large pot with water and a pinch of salt for about 20-30 minutes. Once cool, with the help of a potato masher, mash the potatoes. Add yeast, rice flour, egg yolk and leeks (cut into small pieces). Adjust the seasoning by adding salt, pepper and Grana Padano to taste. Mix together.

To make the fava bean puree, with the help of a food processor mix the fava beans, lemon juice, 2 tsp of extra virgin olive oil, salt and some fresh rosemary leaves. Blend together until you obtain a soft puree.

Heat a pan and lightly grease it with some extra virgin olive oil. Create the potato tortino and cook on both sides for 3-4 minutes.

Serve them still hot with the puree on top and sprinkle with minced almonds.

 


TORTINO DI PATATE CON MOUSSE DI FAVE

DSC_0364

La primavera è alle porte e quale modo migliore per celebrare il suo ingresso se non usare un ingrediente tipico di questa stagione e della nostra Sicilia? Stiamo parlando delle fave.

L’idea di questo piatto nesce, appunto, dal macco di fave, una delle ricette più antiche della tradizione Siciliana. Si tratta di una zuppa di fave e finocchietto selvatico.

Le origini di questa pietanza risalgono all’Antica Grecia, precisamente ad una commedia di Aristofone dove viene narrato che Eracle, per trarre la forza necessaria per compiere le 12 fatiche, si nutriva di un piatto composto da fave schiacciate.

Oggi, vogliamo proporvi una versione in chiave moderna di questa antica ricetta  … speriamo sia di vostro gradimento!

Ingredienti

  •  500 gr di fave sgranate
  • 300 gr di patate a pasta bianca
  • 1 cucchiaino colmo di lievito per torte salate
  • 1 tuorlo
  • 20 gr di farina di riso
  • 2 cipollotti
  • 1 limone
  • Grana padano (quanto basta)
  • rosmarino
  • Olio Extra vergine di Oliva
  • Sale
  • Pepe

Disporre le fave in una casseruola insieme al cipollotto affettato, sale, pepe e acqua fredda. Portare ad ebollizione e cuocere per 10/15 minuti. Scolatele, lasciatele raffreddare ed eliminate la buccia.

A parte lavate le patate, pelatele, tagliatele a dadi grossi e cuocetele con acqua e sale per 20 minuti. Lasciatele raffreddare, schiacciatele con lo schiaccia patate, unitevi il lievito setacciato con la farina di riso, il tuorlo, il cipollotto tagliato a fettine sottili, sale, pepe e parmigiano a piacimento e amalgamare il tutto.

Frullare le fave con il succo del limone, sale, olio extravergine di oliva (quanto basta per amalgamare) e le foglie di un rametto di rosmarino finchè non diventi una mousse morbida. Scaldare una padella antiaderente, ungerla leggermente con olio di oliva, formare dei tortini compatti con il composto di patate. Cuoceteli 3-4 minuti per lato.

Serviteli caldi con sopra la mousse di fave e una manciata di mandorle tritate.

 

Advertisements

5 thoughts on “Potato Tortino with Fava Bean Puree

    • Tiziana & Désirée says:

      Ciao Maurizio! Ti ringraziamo per il commento.
      Stiamo valutando se aggiungere questo tipo di informazioni, poiche’ riteniamo che una cucina sana non debba essere associate al conto delle calorie. L’importante e’ mangiare sano 🙂

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s